Cani paura fuochi d’artificio – Consigli per aiutare il proprio cane durante i fuochi artificiali e/o rumori forti

Cani paura fuochi d’artificio – Consigli per aiutare il proprio cane durante i fuochi artificiali e/o rumori forti

Cani paura fuochi d’artificio come tranquillizzarli

I fuochi artificiali e i botti possono trasformare un momento di festa o una vacanza in un momento

terribile per alcuni cani.

Ogni cane reagisce ai rumori forti in modo diverso. Taluni non sembrano notare nemmeno le

esplosioni mentre altri manifestano ansia più o meno marcata. Molti animali scappano, si feriscono

o addirittura muoiono a causa di incidenti durante i fuochi d’artificio.

La migliore soluzione è prevenire la paura con appositi esercizi durante l’educazione del proprio

cane, ma non sempre questo è possibile. (Prendiamo ad esempio i cani adottati in età adulta)

Il mio consiglio è di lavorare con un cane che ha paura dei forti rumori prima dei periodi critici dei

fuochi artificiali con l’aiuto di un veterinario comportamentalista.

Ovviamente le paure possono manifestarsi a tutte le età, a volte anche a causa di un particolare

momento e stato emozionale.

I consigli che scriverò in questo articolo sono utili in caso di insorgenza della paura per la prima

volta o se non avete ancora intrapreso un percorso educativo.

Innanzitutto bisogna riconoscere la paura sin dai primi sintomi, per agire tempestivamente.

I sintomi più comuni dell’ansia sono:

– agitazione

– affanno

– tremori

– salivazione eccessiva

– coda tra le zampe

– orecchie basse

– inappetenza

– tachicardia

– urinazione inappropriata

– ricerca di attenzioni (vocalizzazioni, saltare sulle persone)

Spesso i cani durante i fuochi artificiali o i forti rumori, come i botti, tendono a scappare,

scagliandosi anche contro finestre chiuse, porte, steccati o cancelli. Il cane vuole fuggire dal

rumore, ma la fonte stessa del rumore crea confusione. È per questo motivo che i cani che sono in

giardino tentano in tutti i modi di entrare in casa e i cani che si trovano in casa scalpitano per

uscire.

Fortunatamente la maggior parte delle volte questi tentativi di fuga falliscono e il cane cerca quindi

un nascondiglio, come la cuccia, uno scantinato, una stanza senza finestre, lo spazietto dietro o

sotto i mobili.

Questo perché per un cane la risposta adeguata ad uno stimolo pauroso potrebbe

nascondersi in un posto sicuro fino a quando lo stimolo non scompare.

In questo caso permettere al cane di “nascondersi” nel suo kennel o in una stanza che lui

considera sicura, dona al nostro pet una sensazione di sicurezza e calma. Considerate che

nascondersi non è un sintomo che il vostro cane ha un problema, se quando lo stimolo pauroso

svanisce il vostro cane ritorna subito al suo normale comportamento. È del tutto normale cercare di

evitare le situazioni pericolose e il vostro cane potrebbe anche abituarsi a questi forti rumori se non

saranno legati ad eventi sgradevoli. È per questo che non bisogna sgridare il cane se cerca di

nascondersi.

Differente è se il cane ha un’ansia eccessiva e persistente, non sembra ragionare (e quindi agisce

in modo pericoloso per sé e per gli altri) o se fatica a ritrovare la calma quando lo stimolo pauroso

scompare.

Se il vostro cane ha paura dei fuochi artificiali o ancora non lo sapete sarebbe meglio non lasciarlo

a casa da solo: la vostra presenza lo renderà più sicuro. Questo non è sempre fattibile, quindi

organizzatevi al meglio:

– non lasciatelo in giardino

– lasciate il vostro cane nel kennel, se è abituato a stare lì e a rilassarsi al suo interno, o in

una stanza che lui considera “sicura”, con la porta chiusa

Questo lo farà sentire più tranquillo ma soprattutto diminuirà la possibilità che si faccia male.

Se il vostro cane ha già scelto il posto in cui nascondersi, non forzatelo ad uscire, poiché potrebbe

reagire anche in modo aggressivo.

Il miglior modo per affrontare la paura dei fuochi artificiali è cominciare a lavorare con il cane prima

dell’inizio dello stimolo pauroso.

Il suo cibo preferito e i suoi giochi possono aiutarlo a non concentrarsi sui rumori che lo

circondano. Le interazioni con il vostro cane devono avvenire mantenendo la calma per creare

un’associazione positiva con i fuochi artificiali. Questa situazione è applicabile solo se il cane non

si trova in una situazione di eccessiva ansia.

Se rimanete in casa con il cane, per ridurre gli stimoli possono essere usati dei batuffoli di cotone

nelle orecchie per attutire il suono o della musica a volume moderato per camuffare i rumori

esterni.

Se compaiono i sintomi dell’ansia si può decidere di ignorarli mantenendo la calma, ma per i cani

che hanno delle vere e proprio fobie consiglio di interagire con il cane cercando di rassicurarlo,

anche aiutandolo a trovare un posto “sicuro” in cui nascondersi. Se necessario aiutatevi

mettendogli il guinzaglio.

Ricordate che sgridare e/o punire un cane non allevia l’ansia, anzi la peggiora.

Si possono utilizzare dei feromoni sintetici che sono sostanze volatili che danno la sensazione di

benessere. Ogni cane reagirà in maniera diversa ai feromoni e per massimizzare il loro effetto

bisogna cominciare ad utilizzarli prima dello stimolo che fa paura (in questo caso i fuochi artificiali).

Non sono farmaci, ma per usarli al meglio è opportuno parlarne con il vostro veterinario.

Informatevi sulle cliniche e ospedali veterinari aperti più vicini a voi: in caso di necessità sapere a

chi rivolgersi aiuta a mantenere la mente lucida e a non perdere tempo inutilmente.

 

I fuochi d’artificio durante i matrimoni, possono spaventare allo stesso modo il cane, nel libro “Prometto di esserti fedele sempre” troverai dei consigli utili e di gestione durante il matrimonio.

SCARICA GRATIS IL 1° CAPITOLO –> www.sposiconilcane.com/gratis

Schermata 2017-11-02 alle 16.59.29

Vuoi contattarci?

Utilizza i nostri contatti e lo specialista del team che ti assegneremo ti contatterà prima possibile!

© 2024. Wedding Dog Sitter®  dal 2010 – P.iva 02814470353

Apri la chat
Chatta con il nostro Team
Ciao 👋!